C'era una volta una "strega"...

>> domenica 26 dicembre 2010

Maggie Wall
Line drawing 9.6kb
Lungo una solitaria stradina di campagna, nei pressi di Dunning, un piccolo villaggio nello Perthshire, si trova un misterioso monumento dedicato ad una "strega"...
Questo memorial inquietante costruito per onorare Maggie Wall è considerato da sempre un'enigma, un puzzle del XVII sec. che molti hanno cercato di risolvere.
Il luogo, che una volta faceva parte del castello di Duncrub, di proprietà della famiglia Rollo, è un triste ricordo della persecuzione delle streghe che ha segnato uno dei periodi più bui della storia Scozzese.

L'insolita struttura, alta 6 metri, con su scritto "Maggie Wall fu bruciata qui nel 1657 in quanto strega", ha una croce cristiana in cima.

Non esiste nessun altro monumento del genere in Scozia...

Se poi si aggiunge che non esiste alcun documento che parla nè di Maggie Wall, nè del processo, la cosa diventa ancora più arcana, poiché i processi alle streghe venivano registrati con tanto di nome della povera sfortunata e spesso addirittura riportavano il costo del materiale utilizzato... corda, legna, torba...


Nonostante quest'alone di mistero, Maggie è diventata una specie di eroina per la gente, e visitatori spesso si fermano qui davanti a porgere i propri ossequi, e a lasciare doni... peluche, monetine, tea-lights, conchiglie, piume... un pò di tutto. Ogni anno le scritte bianche vengono riverniciate, ma non si è mai riusciti a scoprire chi sia l'autore, e neanche chi sia il misterioso visitatore che ogni tanto lascia una corona vicino al monumento.


Se passate da queste parti, magari vi va di affacciarvi...

23 commenti:

Sandra 26 dicembre 2010 23:38  

Omaggio a Maggie e a tutte le "streghe".

Gabriella 27 dicembre 2010 08:49  

Storia afascinante e misteriosa.
Buona e serena giornata.

Gabriella

antonietta 27 dicembre 2010 10:30  

una domanda.questi posti li conosci di persona o x sentito dire, perchè se li hai visti sei super fortunata

Lara 27 dicembre 2010 12:23  

Mi piacerebbe davvero passare da ... quelle... parti.
Molto suggestivo e misterioso.
Grazie,
Lara

La Zia Artemisia 27 dicembre 2010 12:42  

Forse il nome è simbolico (visto che non ci sono documenti dei processi) e rappresenta tutte le donne di conoscenza che sono state bruciate perchè facevano paura agli uomini..
Sono una storia ed un luogo incantevoli.. mi riservo magari di fare qualche ricerchina sui miei libretti^^
un abbraccio Mariabei e grazie per questa segnalazione, non ne conoscevo l'esistenza!
la Zia Artemisia

Raffaella 27 dicembre 2010 12:45  

Questa non la sapevo proprio! Mi affascinano queste storie misteriose!...

Rici86 27 dicembre 2010 14:13  

Wow, che storia affascinante :D Mi piacerebbe saperne di più :D Grazie del post ;)

'moringHoney 27 dicembre 2010 16:07  

curioso..

Roberta 27 dicembre 2010 17:01  

Affascinante... non ne avevo mai sentito parlare...
E per il fatto che del nome "Maggie Wall" non si trovi menzione da nessuna parte, non è che magari, a furia di riscritture, nel corso di tanti decenni abbia finito per essere storpiato? Magari in origine era diverso, chissà?

Giulia 27 dicembre 2010 19:35  

... di corsa, arruffata e stanca ce l'ho fatta ad arrivare in tempo per fare a te e alla tua famiglia i miei auguri per queste feste e che "il meglio" abbia inizio...
Baci
Giulia

Monica 27 dicembre 2010 20:09  

Inquietante questa storia ... e per questo molto affascinante!

Ninfa 27 dicembre 2010 20:36  

Di sicuro quello dell'Inquisizione e dei processi alle streghe è stato un periodo davvero buio della Storia...Mi ricordo che ai tempi dell'Università avevo letto alcuni stralci di un processo. Probabilmente nel caso di Maggie Wall, quelle carte sono andate perse...Capisco comunque che possa essere diventata un'eroina, se fosse qui vicino andrei anch'io a lasciarle un dono.Magari un tealights...anche se non so cosa sia!

TuristadiMestiere 27 dicembre 2010 22:14  

condivido l'opinione che questo "monumento" sia stato eretto alla memoria di tutte le donne uccise in un periodo buio della nostra storia. Ho sostenuto un esame di storia la cui parte monografica era incentrata proprio sul ruolo della donna durante l'inquisizione. Un esame bellissimo e appassionante grazie alle storie di migliaia di donne oggetto di persecuzione per i motivi più biechi. Spero che quel monumento diventi anche un monito, a non sbagliare più. Interessante suggerimento, grazie!

Mariabei 28 dicembre 2010 21:53  

@Sandra - Quotooooo!!

@Gabriella - Grazie per essere passata Gabriella, con i tuoi sassi dipinti mi fai tanto ricordare la mia Scozia...

@Antonietta - Mi considero super fortunata ad essere nata in Scozia, e la maggior parte dei posti di cui parlo li ho visitati di persona... Maggie Wall sta nella lista dei desideri dei posti da visitare nel 2011

Mariabei 28 dicembre 2010 22:11  

@Lara - E' vero Lara, la Scozia è davvero piena di posti suggestivi e moltooooo misteriosi!

@LaZiaArtemisia - Ciao Zia Artemisia, io sto aspettando che arrivi l'ultimo numero di una rivista scozzese a cui sono abbonnata, "Scotland Magazine", poiché un giornalista dichiara di aver scoperto qualcosa di molto importante su Maggie... vedremooo...

Vittoria A. 28 dicembre 2010 22:16  

Mi ha commosso questa storia, mi ha fatto pensare a tutte quelle povere donne innocenti accusate di stregoneria. Le ho rivolto un pensiero ora, a lei come a mille altre, e se passero' andro' a vedere questo monimento. Grazie per il tuo bel blog :)

Mariabei 29 dicembre 2010 12:01  

@Raffaella - Davvero affascinante.

@Rici - Se scopro qualcosa in più, aggiornerò il post.

@'moringHoney - hai ragione, è una storia davvero curiosa...

Mariabei 29 dicembre 2010 12:10  

@Roberta - Chissà, potrebbe essere davvero come dici tu...

@Giulia - grazie per essere passata e per gli auguri... sei stata gentilissima

@Monica - grazie anche a te per la visita ed il commento

@Ninfa - Davvero un bruttissimo periodo... i tealights sono questi, Ninfa,:-D :http://www.google.it/images?hl=it&expIds=25657&xhr=t&q=tealights&cp=9&um=1&ie=UTF-8&source=og&sa=N&tab=wi&biw=1024&bih=653

Un abbraccio a tutte voi!

Mariabei 29 dicembre 2010 12:14  

@TuristadiMestiere - Grazie per il tuo commento, davvero interessante.

@Vittoria - Grazie anche a te per il dolcissimo commento.

Un grande abbraccio anche a voi due

Moray Place 12 29 dicembre 2010 14:23  

Roba da scriverci un romanzo!! Quando tornerai in Scozia Mari? I tuoi post sono davvero incantevoli! e mi hai dato un gran suggerimento, questo Scotland magazione mi "intrippa" da morire!! xox

Luigi 29 dicembre 2010 15:39  

affascinante...

Cavaliere oscuro del web 29 dicembre 2010 18:39  

Molto affascinante questa storia.Ti auguro un sereno e felice 2011.Saluti a presto

Mirta - Luce nel cuore 30 dicembre 2010 15:02  

Una storia molto curiosa.... Tanti auguri di un meraviglioso 2011!

Il Tempo ora ad Edimburgo...

  © Blogger templates Palm by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP