Beatrix Potter... Una Donna Eccezionale!

>> giovedì 24 febbraio 2011



A woman in a man's world!

Finalmente mi è arrivato un libro che aspettavo da tempo... non l'ho ancora letto, ma non ho resistito a scrivere comunque un post su questa scrittrice che a me piace molto.
Non è scozzese ma i lunghi periodi trascorsi nella splendida campagna del Perthshire sicuramente influenzarono in parte i suoi deliziosi racconti sugli animali...
...molti di voi già la conosceranno...



Click on the image to close this window...
Beatrix Potter (1866-1941), scrittrice e illustratrice inglese

Ammiro quelli che si battono per i propri diritti... anche contro tutti, se necessario. Miss Potter era una di quelli. Nata a Londra nella seconda metà dell'800 in una famiglia borghese molto conservatrice, non le fu permessa di proseguire gli studi, poiché in quegli anni, per le donne, l'importante era conoscere l'etichetta, saper mandare avanti la casa...

Ma Miss Potter non era assolutamente d'accordo... lei da grande voleva scrivere... e grazie alla sua invidiabile determinazione ci riuscì!

Beatrix, 15 anni, con il suo cane Spot

Fu allevata da una governante Scozzese, che le riempì la testa di storie di fate, folletti e streghe, e dato che non le era concessa frequentare amiche, trascorreva la maggior parte del suo tempo insieme ai suoi animali domestici, dipingendo e inventando storie su di loro.


Godeva di tanta libertà soltanto durante le lunghe vacanze estive trascorse in Scozia con la famiglia, fino all'età di 16 anni. In questi mesi di libertà e spensieratezza imparò a conoscere e a ritrarre gli animali e la natura, e sicuramente da questi luoghi trasse l'ispirazione per alcuni dei suoi racconti, nei quali i suoi piccoli protagonisti vestiti, ne combinano di tutti i colori.

Peter Rabbit first edition 1902a.jpg

The Flopsy Bunnies - Copyright©Frederick Warne & Co., 1909, 2002

Il suo personaggio più noto è Peter Rabbit, "Peter coniglio", uno dei suoi più cari compagni di gioco. Questo racconto nasce sotto forma di lettera privata, scritta da lei, nel 1893, durante una vacanza in Scozia, e mandata al figlio malato della sua governante.


Questa stessa governante la spronò a farlo pubblicare come libro, cosa che lei fece, diversi anni dopo, accollandosi anche le spese della prima edizione di 250 copie, dato che il suo libro non interessava a nessun editore. Successivamente tramite alcune circostanze fortuite riuscì a trovare una casa editrice disposta a pubblicarlo e da qui ebbe inizio la sua carriera da scrittrice. Era il 1902. Dopo il primo racconto, ne seguirono altri 22.
The fish, practically in the frog's lap, is jumping back into the water.
La maggior parte dei suoi personaggi sono ispirati ai suoi animali domestici... conigli, ricci, topi, lucertole, rane, pippistrelli ecc. Altri, invece, traggono ispirazione da "persone" da lei conosciute... come quello di Mrs Tiggywinkle, ispirato ad una lavandaia di Dalguise House, la tenuta dove risiedeva quando visitava la Scozia.

Miss Tiggywinkle

Si innamorò, ricambiata, del suo editore... ma i suoi genitori si opponevano fortemente a questa sua relazione con un uomo che "lavorasse"... loro erano ereditieri... e allora Beatrix accolse un loro ultimatum, nel quale accettò di allontanarsi da lui per un periodo di prova, e una volta rientrata a Londra, se fosse stata ancora innamorata, poteva a quel punto sposarsi con tutta la loro benedizione. La sfortuna volle che lui si ammalò durante questa sua assenza e purtroppo morì...

Dopo aver superato questo periodo difficile, e grazie ai soldi guadagnati con la vendita dei suoi libri, lasciò gli agi della sfarzosa dimora di famiglia a Londra e si stabilì in un delizioso cottage, "Hill Top" nel Lake District. Qui, per i successivi 30 anni, oltre a scrivere, lottò per la salvaguardia della natura, acquistando innumerevoli terreni (ben 14 fattorie e 4000 acri di terra) che rischiavano di finire in mano a costruttori senza scrupoli... terreni che poi lasciò in eredità al National Trust, ente che svolge funzioni di soprintendenza ai beni culturali e ambientali della Gran Bretagna.

Oltre a gestire le sue proprietà, divenne un'abile allevatrice di pecore Herdwick, pluripremiate nelle mostre, nonché la prima donna ad essere nominata presidente dell'Associazione degli Herdwick Sheep Breeders. Partecipò inoltre come giudice di gara a varie manifestazioni agricole, e divenne esperta di micologia (studio dei funghi), sua passione fin dagli anni giovanili, scoprendo anche importanti novità per quanto riguarda i licheni.

Insomma in un'era in cui il ruolo della donna era quello di svolgere mansioni femminili soprattutto all'interno della casa, Beatrix Potter ha infranto tutte le regole, riuscendo ad introdursi in un mondo prettamente maschile, e per di più guadagnandosi ampiamente il rispetto e l'ammirazione da parte degli uomini!


I suoi racconti sono indirizzati ai piccoli lettori, ma piacciono molto anche ai grandi... Storie semplici che spingono a riflettere.

Peter Rabbit è stato tradotto in ben 35 lingue, con oltre 150 milioni di copie vendute!


...e se non lo conoscete già, vi consiglio vivamente di vedere il film a lei ispirato... semplicemente incantevole! ... con Renée Zellweger (attrice statunitense, nella parte di Beatrix Potter), Ewan McGregor (scozzese, nella parte dell'editore), Patricia Kerrigan (la governante scozzese) ed Emily Watson (inglese, la sua amica). Ambientato in Inghilterra e Scozia. La storia è stata in parte romanzata, ma vale decisamente la pena vederlo...



Il Trailer

37 commenti:

Cinzia 24 febbraio 2011 18:23  

Ciao! La conosco di nome, ma nn conoscevo la sua storia...grazie per averla raccontata...
A te, buona lettura!
Cinzia

Susy 24 febbraio 2011 18:31  

Ahhhhhhhhhhh! Che meraviglia,
questa donna mi fa impazzire,
ha tutta la mia ammirazione!
Il film lho visto.....visto....
rivisto e stravisto! E ogni volta
alla fine piango come un cammello...!
Grazie per il post, bellissimo
°SUSY°

Nina 24 febbraio 2011 19:09  

Quanto ammiro donne così...E pensare che abbiam fatta tanta strada per affermare i nostri diritti e ne manca ancora tanta...

Argante 24 febbraio 2011 19:14  

Adoro Beatrix... non per nulla come colonna sonora del mio blog ho ormai da un paio di anni la musica del film. Che meravigliosa donna e che opere stupende!

Argante

Lara 24 febbraio 2011 20:22  

Anch'io sono fra le ammiratrici di Beatrix Potter.
Ne hai scritto benissimo, è mezz'ora che sto leggendo :)
Dev'essere molto bello anche il film, mi riprometto di vederlo.
Grazie Mariabei per queste magnifiche storie di vita e di donne.
Un caro saluto,
Lara

Iride Libera 24 febbraio 2011 20:42  

Ho sempre adorato i suoi disegni, ma non conoscevo la sua triste vita prima di vedere il film quando uscì, bello e tristissimo. Una grandissima artista, tutti i disegni del genere sono solo pallide imitazioni del suo stile. Meravigliosa donna, ha lasciato un'impronta inconfondibile nel campo delle illustrazioni. Un genio, l'ho sempre sostenuto.

Monica 24 febbraio 2011 21:24  

Ciao Mariabei, non conoscevo la storia di Miss Potter... davvero ammirevole! Nemmeno ho letto i suoi racconti, ma mi piacciono molto i suoi disegni! Figurati che molto probabilmente il prossimo blogcandy avrà a che fare proprio con una delle creazioni di Beatrix Potter... devo mettermi per finirlo, però!
Un bacio e a presto
Monica

Rici86 24 febbraio 2011 21:35  

Ho conosciuto la sua storia dal film e mi è venuta una gran voglia di leggere i suoi libri :D
Tra l'altro ammiro un sacco la sua opera di mecenate, acquistando terreni per il National Trust :)

Heidi 24 febbraio 2011 21:58  

Mi piacciono tantissimo i suoi disegni, il film l'ho visto... mah! ho perso il conto, non so più quante volte, è bellissimo.
E che madre detestabile che aveva, povera Beatrix!
E' stata davvero una grande donna, e molto lungimirante direi, cercando di salvaguardare il patrimonio naturale della sua zona, all'epoca si puntava più a realizzare quattrini a discapito della natura. Beh, veramente anche adesso, purtroppo.
Vorrei comprare i suoi libri per il mio nipotino, per ora forse è ancora piccolo, ma appena cresce un pochino dovrà sapere chi sono Peter coniglio e Jemima l'oca!
Grazie per questo bellissimo post!
Heidi

Raffaella 24 febbraio 2011 22:07  

Ciao Mariabei, adoro Beatrix Potter e naturalemente ho apprezzato anche il film... ti avevo dedicato un piccolo premio nel mio post dell'8 febbraio "Comfort è chic", non credo tu l'abbia visto... se ti fa piacere vai a dare un'occhiata... a presto!

Sesè 24 febbraio 2011 22:35  

Una donna davvero straordinaria! Molte di noi (me compresa) dovrebbero trarre esempio da queste donne così speciali...
Il film ce l'ho e l'ho visto diverse volte perchè è assolutamente adorabile!

Buona serata e grazie per il bellissimo post
Sesè

Vittoria A. 24 febbraio 2011 22:38  

Grazie di avermi raccontato questa storia. Non la conoscevo e l'ho trovata commuovente ma anche piena di speranze e di forza. Era proprio il momento giusto di leggerla. Grazie!!!
Un abbraccio,
Vic

"bear's house" 25 febbraio 2011 00:04  

TESORAAAAAAAAAAAAA...

Ma...quanto ti LOVVO???

ESSSSSSSSSSSSI che la conosco BENEEEEEEE!!!

LA ADOROOOOOOOOOO... ;o)

Ahhhhhh...quanto la amo!!!

Ed a te...un bel 10 con lode per questo STRA-MAGNIFICO POST! ;o)

Smuakkkkkkkkkkkete! NI

ila 25 febbraio 2011 09:29  

Che bella storia...soprattutto perchè è vera!!! e tu ce l'hai descritta benissimo...ciao ciao

Rosetta 25 febbraio 2011 10:59  

Anch'io amo i disegni di Beatrix Potter,e qui vicino a me ho un cuscino dove sono raffifurati le sue paperette ed i suoi gattini.Sono immagini che allietano il cuore.Ciao,Rosetta

Luigi 25 febbraio 2011 11:36  

guarderò subito il film!!!
Un abbraccio

Roberta 25 febbraio 2011 14:48  

Fino a qualche tempo fa conoscevo soltanto vagamente Beatrix Potter: mi limitavo a saper riconoscere lo stile dei suoi disegni e sapevo che aveva scritto libri per bambini.
Poi ho visto casualmente "Miss Potter" e ho approfondito un pochino la conoscenza :)
E mi sono comprata anch'io uno dei suoi deliziosi libretti in inglese...

Le avevo dedicato un post anch'io:
http://landedicarta.blogspot.com/2009/11/animali-della-campagna-inglese.html

Mariabei 25 febbraio 2011 15:33  

@Roberta, se avessi saputo che avevi una foto dei libri di Beatrix Potter, scattata addirittura davanti alla vetrina di una libreria scozzese, te l'avrei anche comprata pur di metterla nel post... ho letto tanti dei tuoi post arretrati ma questo "p-u-r-t-r-o-p-p-o mi era sfuggito!!
Complimentissimi per l'immagine!!!

Baci!

Ambra dB 25 febbraio 2011 15:50  

Una vita straordinaria e una di quelle donne che lasciano il segno nella loro epoca, così come nelle epoche future.
Andare controcorrente è già una forza, ma se a questa si aggiunge anche un po' di fortuna che porta al successo, allora è veramente il massimo.

TuristadiMestiere 25 febbraio 2011 16:53  

ma che bella questa storia nella storia! Non conoscevo assolutamente la biografia di questa straordinaria scrittrice! Mi piacciono le donne forti, che con caparbietà si sono fatte largo in un mondo maschile e scavalcando tutte le barriere socio-culturali!

chiara moltoni 25 febbraio 2011 17:26  

Ho visto il film e la storia di questa straordinaria donna mi affascina da sempre...
Baci e conigli

Gabriella 26 febbraio 2011 08:44  

Meravigliosa Miss Potter, grande donna e grande artista, la sua vita è stata una perfetta fusione di realtà e fantasia.

Ciao Gabriella

Eva 26 febbraio 2011 09:42  

Vedi le tate che riempiono la testa di folletti, fate e streghe... altro che latino!

laura 26 febbraio 2011 10:37  

ciao, ho visto il film su questa scrittrice! davvero molto bello.

grazie per il commento carinissimo sul mio blog, ti seguo!

winterbag.blogspot

Vittoria A. 26 febbraio 2011 19:47  

PS Ho anche visto il trailer, ora vorrei vedere il film! :)

daniela 27 febbraio 2011 10:13  

E' stata veramente una donna "fuori dal coro" in un'epoca in cui non era certo facile per le donne prendere iniziative personali! Bye

SUB4SUB 27 febbraio 2011 21:47  

Ciao,
ho creato un blog per chi desidera effettuare lo scambio iscrizioni,
per chi è interessata:

sub4subforblog.blogspot.com

La Zia Artemisia 27 febbraio 2011 23:38  

Mariabei ma che bella storia ci hai raccontato.. ho sempre adorato questa donna di dolcezza e tempra.. e mi sento tanto vicina al suo modo di pensare.. tra racconti, cottage e pecore! grazie grazie per avermi regalato mezzora di sogno.
la Zia Artemisia

Costantino 28 febbraio 2011 13:53  

Questa tua bellissima biografia,già
definita "una storia nella storia",
accompagnata da bellissime foto che scandiscono le fasi di tutta una vita.

Sciarada 1 marzo 2011 10:48  

Ciao Mariabei, Beatrix Potter! Definirla una grande donna, una straordinaria disegnatrice e scrittrice è riduttivo, lei è molto e ancora molto di più, un mito, non si può non ammirarla e aprezzarla!

Lilly 1 marzo 2011 18:50  

Ciao,
mi chiamo Lilly e capito nel tuo blog oggi x la prima volta! Conoscevo Beatrix proprio grazie al film...veramente carino, hai ragione. Penso che i suoi disegni siano fantastici...Sono una romantica sognatrice e solo a vederli la mia mente immagina luoghi fatati...sembra quasi che i disegni prendano vita sotto i miei occhi...E' stata davvero una grande donna da cui trarre esempio e coraggio! Scrivere storie per bambini è uno dei miei sogni che, spero, un giorno realizzerò......fosse anche solo per il mio bimbo!
A presto,
Lilly
P.S. se ti va passa a salutarmi!

Eva 1 marzo 2011 21:06  

Avevo visto il suo film, ma sinceramente non ho letto mai niente di suo...
Ma dopo questo fantastico post,credo proprio che dovrò farlo ;)
Baci

tiziana 2 marzo 2011 15:52  

Cara Mariabei sono ritornata dalla mia vacanza. Che bello questo post! Non conosco i lavori di questa scrittrice (è una mia grande lacuna, leggere poco) grazie. Ciao cara un saluto da Tizi

Alicia 6 marzo 2011 00:00  

ADORO ESOS DIBUJOS ....TENGO MUCHAS COSAS PINTADAS CON ELLOS.
ES ENCANTADORA.
SALUDOS

Monicakedi 18 marzo 2011 22:57  

Il post mi ha riportato indietro all'università (bei tempi...)
Ho fatto una tesi di laurea sulle favole di Beatrix Potter.
PS: non chiamatela Miss Potter: dopo il matrimonio lei voleva essere Mrs Heelis...

RobbyRoby 4 aprile 2011 10:19  

Grazie per il post. Avevo sentito parlare di questa scrittrice ma ringrazio te perchè me l'hai fatta conoscere di più.

PaolaG 6 maggio 2011 12:08  

Anch'io ammiro e stimo fortemente Beatrix... la conoscevo di nome, poi ho visto il film e sono stata conquistata, a tal punto che ci ho scritto la tesi di Laurea! Semplicemente meravigliosa... tutti dovrebbero conoscere la sua storia!

Il Tempo ora ad Edimburgo...

  © Blogger templates Palm by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP